Ed ecco i risultati del primo test prototipo…

Premesso che il test che riterrò più attendibile sarà quello che effettuerò in pista ho voluto comunque effettuare il test su strada perché volevo comunque verificare innanzitutto che il prototipo non peggiorasse la prestazione. Il test l’ho effetuato 48 ore dopo aver registrato il tempo di riferimento

PERCORSO  km 29,6

Malnate – Cagno – Albiolo – Bizzarrone -Ligornetto (CH) – Stabio (CH) – Malnate

  

CONSIDERAZIONI SULLA TABELLA

Osservando questa prima tabella si nota che:

  • nonostante i due kg in più le kalorie consumate, BPM medi e Max sono rimasti praticamente invariati.
  • Il tempo è diminuito di 2’
  • un incremento del n.pedalate con relativo decremento dello sviluppo metrico

 

LE SENSAZIONI FISICHE

La sensazione fisiche che ho registrato sono:

  • “mi trovavo il piede sempre pronto a spingere”
  • “un lieve indolenzimento del polpaccio sinistro verso la fine del giro

 

CONSIDERAZIONI SULLA TABELLA  ANALISI TRATTE

osservando la tabella emerge che il prototipo:

  1. non ha pagato sostanzialmente il suo peso neanche sui tratti in salita.
  2. aver avuto più inerzia nei tratti in discesa
  3. aver elevato la cadenza
  4. aver ottenuto un miglioramento del tempo senza spendere più calorie

 

CONSIDERAZIONI FINALI DEL PRIMO TEST

Pur non essendo totalmente soddisfatto diciamo che sono contento di aver potuto constatare che la mia teoria é efficaca. Naturalmente da adesso dovrò lavorarci ancora molto per ottenere il giusto compromesso.

Alex

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *