CHI SONO

ALEX RISSOSalve, mi chiamo Alex Risso ho 55 anni e sono Italiano.

Amo andare in bicicletta ma detesto mangiare la polvere di quelli che mi superano ed é proprio per questo motivo che mi sono messo  alla ricerca di un qualche cosa   che mi permettesse  di recuperare quel tanto di potenza in più per, quanto meno, ridurre il numero di quelli che mi danno la birra…;))

Tutto ebbe inizio quando, acquistato il mio primo bike computer dotato di sensore di cadenza,  mi resi conto del gran numero di pedalata che ognuno di noi fa quando va  in bicicletta .

Constatato l’enorme numero di pedalate e scomposto nei minimi particolari il gesto della pedalata e soprattutto l’attività muscolare ad essa connessa mi venne spontanea l’idea di cercare di recuperare parte dell’energia spesa per far ruotare velocemente la pedivella e ottenere quindi un extra power da spendere.

 

Ripassata qualche regoletta di fisica mi resi subito conto che era possibile recuperare energia utilizzando il sano vecchio volano basandomi sulla semplice considerazione che non esiste al mondo un motore che non ne sia provvisto.

In fondo il sistema uomo bicicletta non é altro che un motore bicilindrico alimentato a bistecche.

 

Ciò che volevo ottenere era fare in modo che la gamba, terminata la fase di spinta, potesse tornare in alto senza dover applicare lavoro muscolare. Praticamente ottenere un risultato simile all’impiego di una ruota fixed (senza ruota libera)

Da allora  sono trascorsi due anni  ed oggi, dopo: 12.000 km percorsi con svariati prototipi , tante delusioni, tanti problemi tecnici superati  sono finalmente giunto al risultato che desideravo.